Itinerari

L’attuale castello, progettato dall’architetto Evangelista Menga per volontà di Alfonso Castriota e completato nel 1540, ingloba una fortezza sorta in epoca normanna ed ampliata successivamente dagli Angioini. Nel 1886 il castello fu dichiarato monumento nazionale e nel 1955 sottoposto alle norme di tutela.

La città di Lecce, capoluogo di provincia, vanta un patrimonio artistico e monumentale di grande prestigio. Ha origini talmente antiche da essere considerate ignote da un punto di vista storico. Le uniche testimonianze giungono, infatti, dalle numerose leggende e racconti mitologici ad esse associati.

Il suo litorale è caratterizzato da tratti di baie e lagune con immense distese di sabbia dorata a piccolissimi granelli, limitate verso terra da un cordone dunale, bellissimo esempio di macchia mediterranea i cui esemplari arborei sono definite tra i più belli d’Italia ed inseriti negli habitat prioritari dell’U.E. La costa è connotata dalla presenza di numerosi isolotti.

Santa Maria al Bagno è un grazioso paesino del Comune di Nardò posto nel mezzo della favolosa baia che va da Gallipoli fino alla punta di Santa Caterina, a separare le due località c’è solo il piccolo promontorio di “Punta dell’Aspide”.

La città di Gallipoli è situata sulla costa occidentale del Salento, affacciata sul mar Ionio. Si presenta nettamente divisa in due parti rispettivamente chiamate Borgo e Centro Storico, unite tra loro da un ponte.

Salento, affacciata sul mar Ionio. Si presenta nettamente divisa in due parti rispettivamente chiamate Borgo e Centro Storico, unite tra loro da un ponte.
Se il territorio del Parco presenta un complesso di valori culturali, naturalistici e bellezze paesaggistiche davvero straordinari, l’ambiente subacqueo non sorprende meno. Anche qui il fenomeno carsico ha modellato nei calcari cavità spesso più grandi di quelle esterne.

(Li Prisuddi in dialetto locale) è una località marittima facente parte del comune di Porto Cesareo ed estremo nord-occidentale della provincia di Lecce, nel Salento. La particolarità del mare sta nel fatto che il fondale basso viene recuperato dopo pochi metri. Le spiagge di sabbia bianca si protendono per diversi chilometri e retrostanti a esse si estendono dune secolari, ricoperte dalla tipica vegetazione mediterranea salentina. Il tratto di Punta Prosciutto è delimitato al nord da Torre Colimena e a sud da Riva degli Angeli, circoscritto per altro da una folta schiera di macchia mediterranea secolare. Il sollevamento del fondale marino ha generato un’area umida che ha prodotto un particolare habitat per l’instaurazione di una particolare flora e fauna.

Via Bengasi (Ex Via Carmiano Vecchia S.n.c.) 73043 Copertino (LE) +39 338 3836092 +39 349 3232897

© B&B La Tofala 2019

Developed by

EN FR DE IT RU ES